redblue2

Le avanguardie artistiche

Le avanguardie artistiche delle prime decadi del XX secolo sono il simbolo più importante della ricerca di nuova modernità che, attraverso la definitiva rottura con il passato e la sperimentazione di nuovi linguaggi, partecipano al grande rinnovamento della società.
Gli artisti appartenenti al Costruttivismo, al Suprematismo, al Futurismo, al De Stijl intesero usare le loro creazioni per modellare l’idea di una nuova società. Gli artisti russi come Aleksandr Rodčenko ed El Lissitskij cercarono di far coincidere i propri ideali artistici con gli obiettivi politici, sostenendo anche un rapporto tra arte e industria. L’unico loro vero esempio di concretezza operativa fu il progetto per gli arredi delle sedi delle associazioni dei lavoratori e delle case di cultura.
Il movimento De Stijl nasce per iniziativa di Theo van Doesburg, Jacobus Johannes Pieter Oud e Gerrit Rietveld con lo scopo di contribuire alla nascita di un nuovo senso estetico contrassegnato da un’astrazione geometrica totale. Ne sono uno straordinario esempio proprio i mobili di Gerrit Rietveld.
Queste ricerche ebbero come momento di sintesi la fondazione in Russia dell’istituto del Vchutemas e della scuola del Bauhaus in Germania.
I progetti per mobili definiti da Marcel Breuer certamente rappresentano la sintesi operativa di queste esperienze artistiche.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>